Pages

Wednesday, 26 March 2008

Par condicio

Il Partito Democratico, saputo che Berlusconi aveva scritto agli italiani all'estero, ha preso immediatamente contromisure.

Ieri ho ricevuto questo volantino. Sono rimasto un pò deluso scoprendo che non mi aveva scritto direttamente Uòlter come aveva fatto Silvio ma un meno conosciuto Gianni Farina che vorrebbe il mio voto (anche tu Gianni dormi tranquillo).

Un pò meno caxxate di Berlusca ma anche loro si vantano...:
Il Governo di centro-sinistra in meno di due anni ha abbattuto il deficit pubblico sotto il 2 per cento e ha portato l’avanzo primario ad una crescita del 4,5 per cento.


Vero, ma non ha toccato le leggi vergogna manco di una virgoletta, ha approvato l'indulto (insieme col centrodestra ovviamente), ha finito di distruggere la magistratura (supportando le azioni contro De Magistris e Forleo), non ha minimamente toccato la legge 30 (impropriamente chiamata Biagi). Insomma forse ne ha azzeccata una ma ne ha toppate tante. Grazie Farina!

La prima legislatura segnata dal voto degli italiani all’estero è stata troppo breve per realizzare l’ambizioso programma di interventi per le comunità italiane in Europa e nel resto del Mondo.


Cioè in pratica me vuoi dì che in 2 anni non avete fatto un caxxo... Beh io non me ne vanterei...

E poi la chicca:

Una stagione nuova
La politica [di cui tu e Uòlter avete fatto parte] in questi anni non ha saputo modernizzare il Paese e portare avanti grandi riforme. I troppi partiti e lo scontro politico hanno diviso l’Italia: tra Nord e Sud, tra destra e sinistra, tra immigrati e italiani, tra padri e figli [ma che te droghi???], tra laici e cattolici. L’Italia per progettare il futuro deve uscire dalla confusione e dall’instabilità, lasciare l’odio e scegliere la speranza [si la speranza che ve n'annate] . Il Partito Democratico è nato per unire l’Italia e per affermare una politica che si ispira a grandi principi e grandi valori [e a quanto pare anche grandi stronxate]: libertà, giustizia, democrazia, pace [pace... :D e egalitè e fraternitè dove li lasciamo?]. Walter Veltroni si candida a guidare l’Italia con una chiara proposta di governo: un programma e una squadra compatta e affiatata. Si può fare [IES UI CHEN!]. Tocca a milioni di italiani in patria e nel mondo. Tocca anche a te, che vivi all’estero, partecipare [come già detto a Silvio, grazie per il reminder]. Noi democratici vogliamo trasformare l’Italia, perché amiamo l’Italia. [BELLISSIMA!]


Beh non penso ci sia bisogno di altri commenti...

No comments:

Post a comment